Programmitv.info

I creatori di Gomorra al lavoro su Suburra

Dopo Romanzo Criminale e Gomorra, arriverà presto anche Suburra. Si tratta di un film, diretto da Stefano Sollima, che sarà nelle sale italiane il 14 ottobre, ma anche di una serie tv, il cui primo ciak è previsto per metà 2016.

SUBURRA

Quali saranno i temi principali di questa nuova serie tv, presto disponibile su Netflix? Vaticano, mafia, corruzione, riciclaggio di denaro, droga e prostituzione sono i protagonisti di Suburra, nuova fiction che debutterà solo nel 2017. Si tratta di dieci episodi sulla criminalità organizzata romana, che saranno realizzati da Cattleya. Sulla scia di Gomorra e Romanzo criminale, la saga di Suburra parte con un film, che uscirà il 14 ottobre in contemporanea con l’esordio su Netflix negli Stati Uniti e in America Latina.

Prodotto da Cattleya e Rai Cinema, il film tratta della battaglia politica e criminale per la conquista di Ostia, che diventa presto un paradiso del gioco d’azzardo. I personaggi principali sono il parlamentare corrotto Filippo Malgradi (Pierfrancesco Favino), Numero 8 (Alessandro Borghi), capo di una famiglia criminale, Sebastiano (Elio Germano), un giovane organizzatore di eventi, e diversi religiosi corrotti e capi mafiosi rivali, tra cui “Samurai” (Claudio Amendola). Dalla malavita napoletana a quella romana, perché in Italia il malaffare è davvero ovunque.

“Essere su Netflix significa molto per me – ha dichiarato Sollima – non solo il mio film farà parte di una selezione di grandi film e serie tv innovative, di cui tra l’altro sono un grande fan, ma avrà anche l’opportunità di raggiungere un vasto pubblico internazionale. Sono davvero orgoglioso ed emozionato al pensiero che il 14 ottobre il mio film debutterà in America, in contemporanea con l’uscita nei cinema italiani”.

“La nostra storia è un viaggio nel cuore oscuro di Roma, per scoprire e portare alla luce alcuni dei più gravi scandali dei nostri tempi, molto prima che diventino titoli sulle pagine di testate internazionali come il New York Times, la BBC o il Guardian”, raccontano invece Giancarlo De Cataldo e Carlo Bonini, autori del libro Suburra, che ha ispirato il film. “Siamo felici di sapere che grazie al film di Stefano Sollima, a Netflix e a Cattleya, le nostre indagini raggiungeranno un pubblico ancora più ampio”.

         
[seo-search-tags]