Programmitv.info

I documentari più belli visti in TV

documentari-tvAccadimenti storici, spaccati di vita quotidiana, biografie di personaggi famosi, catastrofi naturali, omicidi e scandali politici rimasti nella storia, rappresentano i temi più ripresi dai registi di film documentari.
Generalmente, per quanto fedeli alla realtà, le produzioni che rientrano in tale categoria risentono della personalità dell’autore; l’influenza di una personale analisi è facilmente riscontrabile nei tempi della narrazione, nelle inquadrature, nelle atmosfere e nelle musiche di sottofondo.
Tale aspetto elimina l’asetticità del documentario e contribuisce al successo del genere che mira a descrivere fatti realmente accaduti nel corso della storia.
Sono sempre più numerosi gli appassionati che scelgono i servizi in abbonamento, come ad esempio quelli proposti da mediasetpremium.it, che consentono di guardare comodamente in streaming i documentari tv più belli di ieri e di oggi.

Ecco una lista dei 10 migliori film documentari:

1. L’uomo con la macchina da presa
Produzione russa del 1929; narra di un cineoperatore che trascorre la giornata a riprendere scene di vita quotidiana tra le strade di Mosca, Odessa e Kiev.
Il film, muto, pur essendo privo di didascalie, si esprime perfettamente attraverso inquadrature realizzate in maniera magistrale.

2. Nanuk l’esquimese
Film statunitense del 1922; racconta la quotidianità, semplice, faticosa ma felice, di una famiglia eschimese che vive immersa in una natura ostile, in un villaggio nei pressi della Baia di Hudson.
Considerato l’icona dei documentari didattici ha influenzato le successive produzioni del medesimo genere.

3. Shoah
Documentario del 1985 diretto dal francese Claude Lanzmann; girato in Polonia, all’interno dei campi di concentramento, narra attraverso una serie di interviste ai sopravvissuti (gente comune ed ex SS) il terribile sterminio degli ebrei durante la Seconda Guerra Mondiale.
Documentazioni e testimonianze dalla forte tensione emotiva caratterizzano le nove ore di narrazione.

4. La sottile linea blu
Film statunitense del 1989; racconta l’incredibile vicenda di Randall Dale Adams condannato a morte per l’omicidio di un poliziotto e prosciolto in seguito grazie alla riapertura del caso favorita proprio dal documentario realizzato da Errol Morris.
E’ un caso di cronaca in cui il fatale destino di un uomo, innocente, viene riscritto da una produzione cinematografica.

5. L’immagine mancante
Produzione drammatica del 2014 che tratta il genocidio cambogiano attraverso i ricordi del regista; Rithy Panh, a soli nove anni, assiste allo sgretolarsi rapido ed improvviso dei suoi sogni di bambino. L’invasione di Pol Pot trasforma la sua infanzia in un incubo senza fine che lo induce a cercare per il resto della vita ‘l’immagine mancante’ di quegli orrori.

6. Spellbound
Documentario del 2002 diretto da Jeffrey Blitz; candidato al premio Oscar mostra i timori e le speranze che si nascondono dietro le diverse tecniche di preparazione utilizzate dagli otto bambini e dalle rispettive famiglie che partecipano al National Spelling Bee.

7. Grey Gradens
Film documentario del 1975 che ripercorre la vita di Edith Ewing Bouvier e di sua figlia Edith Bouvier Bale.
Le due protagoniste, zia e nipote di Jacqueline Kennedy, dopo una vita trascorsa a New York all’insegna della mondanità, si ritrovano a vivere in solitudine in una decadente dimora vicino al mare.

8. The act of killing – l’atto di uccidere
Una pellicola di Joshua Oppenheimer che racconta la follia e la crudeltà della dittatura militare che nel 1965 si insedia in Indonesia seminando terrore tra la popolazione locale.
Poche le didascalie che introducono in uno scenario negativo dominato da crimini e torture portati a termine in nome dell’anticomunismo più esasperato.

9. Notte e nebbia
Film documentario del 1955 diretto da Alain Resnais; ancora una volta la trama è incentrata sull’orrore dei campi di concentramento nazisti.
La narrazione avviene attraverso l’alternanza di immagini che evocano le fasi dello sterminio e di quelle che invece mostrano i luoghi ormai deserti ma di grande impatto emotivo, dove venivano compiute le più assurde atrocità.

10. Follia e amore
Documentario giapponese del 2013 che racconta la vita all’interno di una sorta di ospedale psichiatrico dove la quotidianità monotona e ripetitiva annienta e distrugge la personalità e l’individualità delle vite umane, sia di quelle disturbate mentalmente sia di quelle prigioniere di una politica corrotta.

[seo-search-tags]